Il marketing dei valori è quello che più funziona

Il marketing dei valori è quello che più funziona

12190067_10206885711013775_3404980642534975077_nIl marketing dei valori, cosa intendo con questa frase? Cos'è il marketing dei valori? Insomma si sente parlare di marketing di tutti i tipi.

Content marketing: scrivere tanti contenuti di qualità per ispirare il proprio target di riferimento

Guerrilla marketing: una specie di marketing low cost, dove alcune azioni incisive e provocatorie sfociano nel far conoscere il proprio brand, come scrivere una frase ad effetto sui muri.

Email marketing: seguire il tuo potenziale cliente con una serie di email per far capire "io ci sono e non ti abbandono"

Sms marketing, marketing di massa, marketing a risposta diretta, insomma chi più ne ha più ne metta.

La verità è che appena abbiamo un prodotto sotto mano e leggiamo due nozioni sul come vendere troviamo la parola marketing dappertutto, ma davvero è questo che fa successo? Sparare nel mucchio su ciò che ha funzionato meglio?

[the_ad id="1864"]

Non credo proprio, puoi trovare il marketing dalla forma spiccia che ti risolva ogni cosa, dai piccoli trucchetti che ti aumentano la conversione, puoi seguire per filo e per segno ciò che dicono i grandi guru del marketing che fatturano milioni su milioni con un marketing fatto ad hoc, ma che ciò che ha fatto la differenza è proprio il valore aggiunto al proprio target di destinazione per avere quel loro successo.

C'è una frase che mi ha colpito particolarmente è che è l'emblema di tutta la teoria che si legge su internet, ed è proprio questa collegata a tutte le varie fonti che ti trafilano le fantastiche opportunità:

Non puoi pensare di guadagnare grandi cifre se non hai ancora guadagnato il tuo primo euro

Il marketing dei valori è quel marketing che ti fa comprendere quanto tra te e la strada del successo debba passare una forma di soddisfazione da parte del tuo pubblico per il quale vorresti rifilare il tuo prodotto, la tua idea, la tua consulenza o qualsiasi forma utile per farti entrare qualche banconota in tasca.

Come applicare un marketing dei valori in modo di non avere un pubblico che ti tratta come l'ennesimo venditore

La prima cosa che dovresti fare per creare valore, ed ora cancelliamo per un attimo la parola marketing che ne stiamo abusando parecchio e mi sembra il caso di concentrarci su una cosa soltanto.

Soddisfare le esigenze del tuo pubblico, il tuo target che conosci. E se ancora non lo conosci, male, perché tutto si basa su quello, soprattutto il messaggio che trasmetti.

Mandare un messaggio generalista non attacca, puoi essere il migliore oratore del mondo, ma i messaggi generalisti non attaccano proprio, è un po' come avere un problema al cuore e affidarmi alla consulenza esclusiva del mio medico di base, ignorando che possa esserci un cardiochirurgo che ha a 'cuore' la materia.

Quindi:

  1. Conoscere il problema: Ti sarà capitato di addentrarti in un contesto di parole e paranoie altrui del tipo "Ed ora come faccio?", subito dopo esci dalla tua cabina vestito da superman e con la tua posa fiera "te lo risolvo io il problema". Perché no? Se è un problema risentito e tu hai la risposta, fallo, erigiti in primo piano, testa e analizza, soprattutto con internet puoi analizzare le varie ricerche che sono state fatte su quel problema giusto per stimare a quante persone riesci a recuperare l'attenzione o quanto ne varrà la pena investirci tempo, soldi ed energia.
  2. Conoscere il nemico: il nemico inteso come concorrenza, non sempre è il tuo vicino che ha risolto il problema prima di te e sta guadagnando già parecchi soldini, ma la concorrenza è spesso nella mente delle persone, chi e cosa impedisce di cambiare rotta a questo tipo di persone affinché mollano la presa avvicinandosi più al tuo filo di pensiero.
  3. Conoscere l'arma da usare: Intendo proprio il tipo di strategia e farsi un piano di obiettivi e avere un'idea ben salda in mente che aiuti anche in momenti di difficoltà.
  4. Conoscere il target: Dopo che hai inteso chi è il tuo nemico, quindi la concorrenza, conoscere il tuo pubblico di riferimento diventa ancora più semplice, ma definiamolo per il meglio, con un po' d'istinto per partire e qualche test che risponde meglio al tuo profilo di ricerca, se vendi lamette di rasoi è probabile che rispondono pure le donne e non solo gli uomini, ma se vuoi personalizzare con un design più accattivante probabilmente un uomo si sentirà più attirato e li hai definito il tuo target.
  5. Dare valore aggiunto: Ritorniamo alla domanda principale di tutta la storia del marketing "perchè dovrebbe scegliere me, cosa ho in più da offrire?" FONDAMENTALE!!!
  6. SI PARTE! Ora comincia il gioco, ma prima di questo punto estremamente operativo bisogna conoscere tutti e 5 i punti per riuscire a dare il tuo e creare il tuo brand.

Il marketing dei valori (scusa non lo ripeto più) è un'espediente che va oltre a tutto ciò che insegnano i guru, anche riproducendo pari pari ciò che riferisce il tuo mentore di successo, tu non spiccherai il volo finché non impari a dare valore aggiunto.

Tutti i punti sono importanti quelli che ti ho detto, ma concentrati tanto sul punto 5.

Perchè dovrebbe scegliere me, cosa ho in più da offrire?

La ricetta per questo marketing dei valori

Siamo arrivati alla fine e mi dispiace deluderti ma non esiste una ricetta giusta e concreta per questo fantomatico marketing dei valori che ho inteso fin ora. Anzi se per caso la trovi grazie ad un altro guru, un altra persona che millanta successi gastronomici, bene...

Dimenticala, quella ricetta o quei trucchetti per avere di meglio.

Il valore nasce dalla tua unicità, dal tuo pensiero e da quanto ci credi affinché si realizzi, lo ripeto perché è davvero importante.

Il valore nasce dalla tua unicità e da quanto ci credi. Nessuno e dico nessuno si avvicinerebbe di un solo passo se tu per prima non credi a ciò che stai facendo, si vede l'energia che trasmetti quanto più se hai solo intenzione di spillare soldi o aiutare veramente.

Ricordati sempre che educare il pubblico da zero non è facile, perciò se hai pensato a qualcosa di nuovo, unico e innovativo che mai nella mente delle persone ha fatto breccia, dovresti rivedere un attimo il tuo model business, rischieresti un serio buco nell'acqua.

Il fondatore delle geox non ha inventato nulla di nuovo, perché le scarpe già tutti le mettevano, ma ha solo scoperto in una sua giornata di trekking, per via della sua insofferenza sudava tanto il piede, ha semplicemente fatto dei buchi alle suole notando un netto sollievo, ci ha creato un business da centinaia di milioni di dollari.

About The Author

Massimiliano Paolucci

Sono Massimiliano Paolucci, imprenditore e consulente di marketing e finanza straordinaria. Autore di " IL TUO SUCCESSO SU FACEBOOK" , " STRATEGIA DI WEB-MARKETING" .Ho aiutato centinaia di imprenditori a lanciare il proprio business in Rete, ho contribuito a risollevare importanti aziende italiane ed internazionali.

Lascia i tuoi commenti

Leave A Response

* Denotes Required Field