brand-awarenessCostruire un brand al giorno d'oggi non è così facile, soprattutto se sei ancorato alla tua attività di vendita pezzi (qualsiasi essi siano), il tuo compito è ancora più dilaniante poiché non puoi staccarti dal tuo lavoro pur d'inseguire clienti e fatturato sul venduto.

Insomma per questo povero imprenditore che ha visto anni migliori, quando internet era solo una parentesi di un mondo civilizzato, non se la vede tanto bene ed è qui che entra in gioco il web-marketing.

Chiamarlo web-marketing però è molto riduttivo, perché sì, è un sistema adottato e funzionale su tutto l'universo digitale, ma nessuno vieta di usare questo sistema anche utilizzando mezzi che dai tempi dei tempi abbiamo sempre usato, la posta a casa.

Ma veniamo al punto, costruire un brand è possibile, ma devo fare alcuni accorgimenti:

  1. Non devi accettare ciò che passa il convento, quando hai aperto la tua impresa (sempre se l'hai aperta) l'avrai fatto con una morale ed un immagine nella tua testa, continua a seguirla.
  2. La battaglia sul prezzo con la concorrenza è una guerra con nessun vincitore se non per il leader di mercato ed il fornitore dei prodotti in questione.
  3. Ogni tuo successo o vendita, non è solo fatturato che ti porti a casa, ma MOLTO di più, approfittane con quello che sto per dirti.

Esatto, ora smetti di fare tutto che stavi facendo per la tua attività perché se sei capitato in questo sito potrebbe essere una mano caduta dal cielo per te, ed ora ti tocca a dover approfondire l'argomento, se vuoi rimanere al passo con i tempi e non impallato con questo loop dei clienti volatili.

Costruirsi il brand, fallo ora!

Costruirsi il brand per te o per la tua azienda farà si che:

  • I clienti ti cercheranno e non sarai tu a cercare loro
  • Il passaparola sarà ancora più funzionale e genuino, quando qualcuno ti consiglia
  • Punterai a risorse molto più elevate e permetterti una crescita esponenziale
  • Sarai il punto di riferimento per chiunque abbia necessità di soddisfare il suo bisogno inerente al tuo business
  • Non sarai più lo schiavo della tua azienda, ma ti occuperai solo del tuo focus

Ma se non lo vuoi fare, perché non ti senti all'altezza ti capisco, in fondo non desideravi mica diventare Amazon o Apple quando hai deciso di creare la tua azienda, magari hai semplicemente ambito alla tua piccola aziendina familiare per paura di giocare con grosse somme di denaro.

Insomma te le meriti queste grosse somme di denaro? Senti di meritartele? O non vuoi finire alla stregua del popolo che elargisce contro i ricchi perché a detta loro NESSUNO guadagna soldi onestamente, spero che anche tu non sia così, ed uno che ci è riuscito... fidati che ha sputato sangue e sudore pure lui, ma è stato leggermente più ambizioso rispetto a questi pensieri penalizzanti.

Quindi smettiamola di farci queste paranoie e diamo il via alla nostra vera Azienda, con la A maiuscola e non alla nostra attività di rivenditore di servizi o prodotti.

Come posso costruirmi il brand allora?

E' vero che ti ho detto che potevi anche non usare internet per costruirti il brand, ma non darmi retta perché finiresti per incasinarti solamente e non fare più niente, quindi internet usalo e anche tanto, sarà il tuo unico vero strumento d'ora in poi.

I passi sono i seguenti:

  1. Studiati il copywriting, questa magnifica abilità non è legata solo al mondo della pubblicità a trovare slogan e quant'altro, ma è legata allo scattare quel meccanismo di chiamata all'azione dei potenziali clienti. Quindi studialo e applicalo quotidianamente
  2. Sei un rivenditore di prodotti? Se vuoi rimanere tale NON PUOI costruirti il brand, se invece segui i miei consigli, punta a creare qualcosa di tuo differente da quello che c'è tra la competizione, un prodotto che soddisfa necessità migliori rispetto alla concorrenza, insomma dai spazio alla tua creatività. Oppure punta semplicemente ad offrire come prodotto/servizio di vetrina (front-end) la tua competenza, quello sarà lo specchio per le allodole e non il tuo e-commerce di 1000 prodotti.
  3. Lead generation: Smetti di proporre subito ciò che hai e fai entrare l'interessato in questo circolo in cui troverà stimolante un rapporto con qualcuno di competente del settore
  4. Testimonianze: Fondamentali, ora i feedback sono radicati in ogni sistema che funziona, servono per far si che il potenziale cliente dica il suo fatidico si.
  5. Presenza ed efficienza: Un punto di riferimento o chi per lui deve essere disponibile 24h su 24 per dare un servizio eccellente e completo, anche una chat nel tuo sito è comoda per questo scopo.
  6. Prezzo alto o prezzo basso? Il giusto, l'importante è che tu sia sicuro di ciò che stai offrendo, ma sappi che se scegli il prezzo basso avrai sempre chi ti creerà dei problemi e chiederà sempre sconti, se invece punti ad un prezzo più alto, verrà si percepito come valore più alto, ma se ancora il nome non è nella testa delle persone, sarà presto snobbato, quindi comincia con un prodotto entry-level che soddisfi un reale bisogno a basso costo, tieni il cliente per il post-vendita e cerca di svuotargli il portafogli pian piano.

In questo modo ed in questo mondo è l'unica per accrescere la propria autorevolezza nel settore di riferimento, conosci le persone e guardali come tutti sono alle prese con la corsa al brand per sfoggiarsi con amici e colleghi sentendosi parte di una categoria migliore.

Punta in alto, punta in grande e tutto avviene costruendoti il tuo brand


Massimiliano Paolucci
Massimiliano Paolucci

Sono Massimiliano Paolucci, imprenditore e consulente di marketing e finanza straordinaria. Autore di " IL TUO SUCCESSO SU FACEBOOK" , " STRATEGIA DI WEB-MARKETING" .Ho aiutato centinaia di imprenditori a lanciare il proprio business in Rete, ho contribuito a risollevare importanti aziende italiane ed internazionali.

Lascia i tuoi commenti